Soli o collegati

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Documenti
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
Nella nostra società e nel contesto dell’economia moderna é evidente il vantaggio competitivo offerto dalle varie forme di aggregazione e connessione.
L’esempio più futuribile ed eclatante è l’enorme sviluppo delle reti nelle telecomunicazioni e delle sinergie che si vanno formando su di esse a ritmo sempre più serrato;
Ma anche restando in un ambito più vicino e conosciuto, none un caso che tutte le professioni più importanti si siano dotate da tempo di albi professionali.
La tutela degli associati, la promozione della categoria, il prestigio che ricade sull’attività esercitata, sono tutti fattori ben noti;
Per contro, la mancanza di una forma associativa ufficialmente riconosciuta e stato sicuramente uno dei limiti che ha più pesato sul nostro settore in passato.
Per questo motivo la nascita dell’A.C.M.A. segna una svolta decisiva per la nostra categoria: d’ora in poi l’operatore matrimoniale associato potrà operare da una posizione avvantaggiata e godrà di tutti i benefici derivanti dalla forza della categoria ufficialmente rappresentata.
Che non si tratti soltanto di un’operazione d’immagine, lo dimostrano le attività sulle quali si e già impegnata concretamente l’A.C.M.A.. Sono state messe a disposizione, tra le altre cose:
-informazioni legali;
-rassegne stampa;
-informazioni su servizi alternativi per diversificare e migliorare la professionalità delle agenzie matrimoniali;
-analisi critica di fenomeni di mercato negativi per il settore;
-campagne stampa a favore della categoria;
-proposte di collegamenti e sinergie tra agenzie.
Parte di questo lavoro preliminare é stato svolto attraverso questo foglio.
Ma é ovvio che l’attività dell’A.C.M.A. non si riduce a quella di Notizie d’Agenzia, che é soltanto la sua voce, II mezzo di collegamento ufficiale tra l’associazione e gli affiliati.
Qualcuno può forse, ostinarsi a pensare che il vecchio modo di lavorare, – lo stile “ognuno per se, contro tutti gli altri” – possa funzionare ancora” Ma é un’illusione.
ln un contesto sempre più sofisticato ed evoluto, diventerà sempre più difficile riuscire a garantirsi un futuro professionale contando solo sulle proprie forze, in completo isolamento, e competere con i mezzi e le capacità operative di soggetti collegati fra loro.
Il futuro é nell’unione, che mettendo in collegamento tanti soggetti autonomi, dà ad ognuno di essi il potere complessivo della rete che li unisce.
Ma per costruire una rete ci vogliono i nodi.
Se ognuno aspettasse di vedere la rete compiuta prima di aggiungere il proprio nodo, la rete non potrebbe mai costituirsi.
Analogamente, la capacità d’intervento dell’associazione dipende anche dalla sua forza numerica: quanti più saremo, tanto più potremo fare e tanto più ognuno di noi potrà trar vantaggio dalla partecipazione all’A.C.M.A..
Ciò significa che entrare nell’associazione é un Piccolo investimento che andrà sempre più aumentando i suoi profitti.
A patto però di non restare in attesa.
Umberto Zanardi

Lascia un commento